Type to search

Metodi di cottura della pasta

Consigli in cucina

Metodi di cottura della pasta

Share
metodi-di-cottura-della-pasta

La pasta è la protagonista indiscussa della cucina italiana ma non tutti sanno che possiamo cuocerla in differenti modi. Qui di seguito vi indicherò dei metodi alternativi  di cottura della pasta per ottenere comunque degli ottimi risultati.

Metodi di cottura della pasta

metodi-di-cottura-della-pasta

Foto presa da Pixabay.com

Cottura della pasta con il Magic cooker (One pan pasta)

La cottura con il Magic cooker ci permette di preparare una pasta mettendo insieme tutti gli ingredienti compresa l’acqua. In questo caso la pasta e gli altri ingredienti vengono inseriti tutti insieme a crudo. La pentola da utilizzare deve essere capiente con fondo antiaderente e alta per permettere al vapore di assicurare una cottura uniforme. Io di solito preferisco non mettere tutto a crudo ma preparo un soffritto o il pomodoro e poi aggiungo la pasta con un dito di acqua. Copro con il coperchio e faccio cuocere per due minuti a fiamma medio alta, abbasso la fiamma e di tanto in tanto controllo la pasta togliendo il coperchio e rigirandola e aggiungendo dell’acqua calda se è necessaria.
Questa preparazione permette agli ingredienti di legarsi grazie all’amido che esce dalla pasta.

 

 

Cottura della pasta con la pentola a pressione

Di solito è inconsueto cuocere la pasta nella pentola a pressione ma è possibile ed il risultato è anche abbastanza interessante. La pentola a pressione ci permette di dimezzare i tempi di cottura. Bisogna solo stare attenti alla quantità di liquidi che introduciamo nella pentola e ai tempi di cottura che impostiamo. La quantità di liquidi per 100 g di pasta sono 200 g, le dosi del sale solo 1 g per etto di pasta, il tempo di cottura dal fischio della pentola è quello indicato sulla confezione della pasta utilizzata. Se preparate una pasta che vorrete lasciare brodosa allora aggiungete più acqua. Vi lascio i link dei miei esperimenti, per ora mi sono limitata a preparare la pasta con le patate, mentre normalmente preparo i risotti.

I vantaggi della cottura con la pentola a pressione sono: la riduzione dei tempi di cottura, la riduzione dei grassi e del sale utilizzato.

La cottura in pentola a pressione non l’ho certo inventata io, è una delle tecniche più diffuse per cucinare in barca e lo chef più famoso che utilizza questa tecnica è Davide Scabin, famosa è la sua Amatriciana in pentola a pressione.

 

Primi di pasta con la pentola a pressione

 

Pasta risottata

Per la pasta risottata si procede come  per il risotto, si prepara il condimento e poi si aggiunge la pasta cruda. Si aggiungono gradualmente i liquidi e si mescola il tutto e si porta tutto a cottura. Il risultato sarà un piatto di pasta molto saporito ed amalgamato al suo condimento. Provata già diverse volte ma non ho ancora inserito una ricetta sul blog, spero di farlo a breve. Intanto vi inserisco alcune ricette realizzate da amiche food blogger.

Cottura della pasta in forno

In questo caso si parla di pasta al forno preparata con pasta fresca o pasta secca per realizzare lasagne, cannelloni, roselline ed altro ancora. La pasta va messa cruda in una teglia disposta a strati condita con gli ingredienti desiderati e poi fatta cuocere in forno statico preriscaldato alla massima temperatura. Dipende dalle preparazioni ma in genere la cottura può variare dai 20 minuti ai 40, a volte ci vuole anche di più ma dipende molto dal forno che si possiede.

 

Articolo : Copyright © 2019 Quella lucina nella cucina. Tutti i diritti riservati. Seguimi sulla mia pagina facebook Quella lucina nella cucina. Mi trovi anche su Twitter, Pinterest, e Instagram

 





Tag
Previous Article
Next Article

You Might also Like

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend