Home >> Ricette di Pasqua >> Treccia rustica ripiena per Pasqua

Treccia rustica ripiena per Pasqua

by Lucia Antenori
treccia rustica ripiena

Questa treccia rustica è un lievitato tipico della tradizione partenopea che viene preparato a Pasqua. La versione che vi propongo non è quella classica. La ricetta è di Gianfranco Iervolino che ce lo propone sotto forma di treccia imbottita con un ripieno a dir poco straordinario.
Si tratta di un panbrioche a forma di treccia dal ripieno ricco di salame, pancetta, uova sode, ricotta dura e fave Una preparazione non difficile da realizzare in casa. Questa versione la preferisco di più rispetto al casatiello originale perché non lo sento pesante. Ha un profumo molto più delicato per l’assenza del provolone che io non amo particolarmente.

Come da tradizione napoletana, il casatiello si prepara il venerdì santo per poi gustarlo il sabato e se per caso ne avanza è buonissimo  per il pic nic di Pasquetta.

Per questa ricetta devo ringraziare mia sorella Elisa che l’ha preparata per il  nostro pranzo di Pasqua.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE QUESTE ALTRE RICETTE

Treccia di pan brioche

Potete ricavare una bella treccia grande oppure potete fare 2 trecce più piccole

Ingredienti

Per l’impasto

  • 500 g di farina 0
  • 185 g di latte
  • 125 g di burro
  • 2 uova piccole
  • 5 g di zucchero
  • 5 g di lievito di birraì
  • 10 g di sale

Per il ripieno

  • 2 uova sode
  • 150 g di ricotta salataì
  • 200 g di salame napoli
  • 200 g di pancetta coppataì
  • 250 g di fave fresche piccole

Per decorare

  • 1 uovo
  • 50 g di semi di sesamo

Come preparare la treccia rustica di Pasqua

  • Inseriamo in un robot da cucina o in una ciocola il lievito, il latte e lo zucchero. Mescolare per far sciogliere per bene il lievito,
  • Aggiungere le uova e la farina gradualmente, appena l’impasto risulterà bello liscio, aggiungere il sale e il burro tagliato a pezzettiì
  • Lavorare l’impasto finché avrà assorbito completamente il burro<
  • Dividere l’impasto in tre panetti dello stesso peso, coprire con un canovaccio umido e porre l’impasto a riparo da correnti d’aria e lasciarlo riposare per un’ora e trenta minuti circa
  • Intanto preparare il ripieno: tagliare a pezzetti il salame, la pancetta e le uova sode, grattugiare la ricotta secca, sbollentare per qualche secondo le fave ed asciugarle
  • Stendere con un mattarello ogni pezzo in un rettangolo
  • Disporre su ogni rettangolo un terzo degli ingredienti per il ripieno
  • Arrotolare ogni rettangolo in modo da formare tre cilindri e formare una treccia
  • Mettere la treccia nel forno spento e lasciare lievitare fino al raddoppio, circa un’ora
  • Spennellare la treccia con un uovo e spolverare con i semi di sesamo
  • Infornare in forno caldo a 180° per 30 minuti circa o finché la treccia risulterà cotta

treccia salata

treccia salata

Articolo e Foto della ricetta: Copyright © 2017 Quella lucina nella cucina. Tutti i diritti riservati.
Seguimi sulla mia pagina facebook Quella lucina nella cucina. Mi trovi anche su Twitter, Pinterest, e Instagram
Se sei interessato alle ricette senza uova puoi iscriverti ai gruppo su facebook Dolci e salati senza uova oppure Quella lucina nella cucina intolleranze alimentari e benessere e non perdetevi i nostri video su intaricetteconesenza.

Summary
Published On

Guarda anche queste

4 comments

FRANCESCA MELE - 12:52

ha un aspetto davvero ottimo !!!

Reply
Giovanna Pierucci - 13:26

il casatiello mi piace un sacco, una treccina per me?

Reply
Karen Odell - 21:08

Ricetta della tradizione strepitosa!

Reply
paola scola - 17:56

Che bontà!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.