Type to search

Carciofi alla giudia – antipasto

Antipasti Contorni Ricette salate Ricette salate senza burro Ricette salate senza glutine Ricette salate senza lattosio Ricette salate senza uova Ricette vegane Senza lievito Stuzzichini

Carciofi alla giudia – antipasto

Share
carciofi

Carciofi alla giudia, una ricetta che mi ha veramente sorpreso per sapore e consistenza. Non amo particolarmente la frittura quindi la faccio molto raramente. Li ho mangiati per la prima volta in un ristorante di Roma e me ne sono subito innamorata. Non sono difficili da realizzare. Niente pastelle, farina o uova, solo ed esclusivamente carciofi, quindi possono mangiarli tutti!

I carciofi utilizzati nella ricetta originale sono quelli romani detti anche mammole, io ho usato quelli viola che di solito trovo con più facilità dove vivo.

Carciofi alla giudia – antipasto

Ingredienti per 2 persone

  • 4 carciofi
  • limone
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Preparazione

  • Eliminare le foglie esterne più dure e la parte del gambo più dura
  • Con i pollici aprire le foglie facendo dei movimenti circolari
  • Immergerli a testa in giù in un acqua e limone per almeno 15 minuti
  • Scolarli per bene ed asciugarli, condirli con  sale fino
  • In una pentola capiente mettere l’olio extravergine di oliva, ne deve essere abbastanza da poter coprirli
  • Appena l’olio sarà caldo ma non bollente immergerli e farli cuocere da tutti i lati finché diventeranno morbidi
  • Appena saranno morbidi, con una forchetta sistemarli a testa in giù e pigiare in modo che le foglie si pieghino verso l’esterno
  • Friggere a temperatura alta per 2 o 3 minuti o finché le foglie diventeranno croccanti
  • Sistemarli a testa in giù su carta assorbente e servirli tiepidi.

Procediento con magic cooker

  • Con il coperchio la frittura diventerà più semplice da realizzare
  • immergere i carciofi nell’olio caldo, ma non bollete, coprire con il coperchio e cuocere a fiamma medio bassa
  • Girare di tanto in tanto i carciofi per farli cuocere da tutti i lati
  • Capovolgerli, pigiarli come da ricetta coprirli con il coperchio e far friggere per 2 minuti circa a fiamma alta.

Seguimi anche su facebook

 

Tag
Lucia Antenori

Lucana di nascita, toscana di adozione. In cucina mi piace scoprire sapori antichi e sperimentarne di nuovi.

  • 1

You Might also Like

1 Comment

  1. Qui sono proprio di parte.. Concordo con te che sono proprio buoni, anche con le violette.

    Rispondi

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.