Type to search

Biscotti Dolci Dolci senza uova

Biscotti alla ricotta senza uova uno tira l’altro

Share
biscotti senza uova

Questi deliziosi biscotti alla ricotta senza uova li ho scoperti grazie alla mia amica food blogger Miria Onesta, il suo bellissimo blog è 2 Amiche in cucina. Sono dei biscotti uzbeki chiamati precisamente Tvorogli chig’anoq pechenyelarIl e il significato di questo strano nome è biscotti a forma di conchiglia al tvorog. Il tvorong è un formaggio che si ottiene dal kefir molto simile alla nostra ricotta ma dal sapore leggermente acidulo.

Quando ho mangiato questi biscotti ho subito pensato ad una ricetta lucana, le crestine, gli ingredienti sono gli stessi ad eccezione del formaggio di kefir che nei due tipi di biscotti fa la differenza, ma la consistenza dell’impasto è la stessa.

Se siete alla ricerca di biscotti senza uova potrebbero interessarti anche:

Biscotti con ricotta 

 

biscotti alla ricotta

Questi biscotti sono dei dolcetti alla ricotta esternamente croccanti esternamente grazie anche allo zucchero semolato e dal cuore morbido. Ottimi per la colazione o la merenda da servire con una buona tazza di the.

Ingredienti per 20 biscotti di ricotta

  • 150 g di ricotta vaccina
  • 75 g di burro a temperatura ambiente
  • 113 g di farina 00
  • 5 g di lievito per dolci
  • 1/2 cucchiaino di vaniglia
  • Un pizzico di sale
  • Zucchero semolato q.b.

Come preparare i biscottini uzbeki alla ricotta

Per preparare i biscotti alla ricotta senza burro lasciate quest’ultima ben sgocciolare in frigo per una notte, la sua consistenza non deve essere morbida.

In una ciotola mettete la ricotta e il burro a temperatura ambiente, con una forchetta schiacciate i due ingredienti. Aggiungere la farina ben setacciata insieme al lievito, inserite la vaniglia ed un pizzico di sale. L’impasto risulterà molto morbido.

Formate un panetto ed avvolgetelo con della pellicola, ponetelo in frigo per almeno un’ora.
Quando il tempo di riposo sarà trascorso, accendete il forno a 190° C funzione statico. Rivestite una leccarda con carta forno e mettete qualche cucchiaio di zucchero semolato in un piatto.

procedimento biscotti russi alla ricotta

biscotti russi alla ricotta

Prendete l’impasto dal frigo, infarinate per bene un piano di lavoro e stendete l’impasto ad uno spessore di circa 3 mm. Se l’impasto risultasse troppo morbido spolveratelo con altra farina.

Con un coppapasta di diametro di circa 6 centimetri tagliate tanti cerchietti. Se volete potete scegliete un coppapasta di diametro più grande.

Dopo aver tagliato i dischi di pasta, passateli nello zucchero da entrambi i lati. A questo punto piegate prima a metà il disco di pasta e poi ancora a metà, così da formare dei triangoli e passateli nuovamente nello zucchero. Sistemate i biscotti sulla leccarda ed infornate per 15/20 minuti a 190° C. Una volta sfornati lasciateli raffreddare nella leccarda.

Ed ecco che i vostri dolcetti uzbeki alla ricotta, biscotti senza uova sono pronti da gustare subito, altrimenti conservateli per massimo 2-3 giorni all’interno di un contenitore di vetro.<

Articolo e Foto della ricetta: Copyright © 2020 Quella lucina nella cucina. Tutti i diritti riservati.
Seguimi sulla mia pagina facebook Quella lucina nella cucina. Mi trovi anche su Twitter, Pinterest, e Instagram
Se sei interessato alle ricette senza uova puoi iscriverti ai gruppo su facebook Dolci e salati senza uova oppure Quella lucina nella cucina intolleranze alimentari e benessere.

Summary
recipe image
Recipe Name
Biscotti alla ricotta senza uova uno tira l'altro
Author Name
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time
Tag

You Might also Like

2 Commenti

  1. Questi biscotti è una delle ricette di base in territorio del ex Unione Sovietica.
    Tvorog (ricotta fior di latte o cottage cheese in inglese) ha una consistenza più densa della ricotta e viene utilizzato in diverse ricette particolarmente famoso nella versione di pancake chiamata “syrniki”

    Rispondi
    1. Vero sono buonissimi, sto scoprendo diverse ricette russe che sono la fine del mondo.

      Rispondi

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.