Type to search

Ricetta dei mostaccioli

Biscotti Dolci dolci senza glutine dolci senza lattosio dolci senza uova Dolci vegani Natale Ricette Bimby Ricette lucane Ricette lucane dolci ricette vegane senza glutine senza lattosio senza uova

Ricetta dei mostaccioli

Share
I mostaccioli  tra i dolci natalizi sono sicuramente quelli ad avere più varianti in assoluto. Non solo ogni regione ha la sua versione ma anche ogni famiglia. Sono biscotti speziati in genere a forma di rombo i cui ingredienti principali sono farina, cacao e un mix di spezie a base di cannella, chiodi di garofano e ricoperti di cioccolato fondente.

Prepararli è semplicissimo e veloce. In questo articolo vi spiego come farli ripieni, potete utilizzare il ripieno che più vi piace, io ho usato la mostarda d’uva , ma va bene anche una marmellata di albicocche, di fichi o altro.

Poiché la ricetta prevede pochissima farina, ho deciso di fare anche una versione senza glutine. Messe a confronto le due ricette, con e senza glutine, non ho trovato alcuna differenza nella consistenza e nel sapore. Possiamo dire, così, che questa ricetta è davvero inclusiva, così come spesso mi piace definire le mie ricette. Questi mostaccioli possono essere gustati da chi è allergico alle uova, al lattosio e al glutine.

Con questo impasto si possono preparare i classici mostaccioli a forma di rombo oppure fare dei mostaccioli tondi farciti con marmellata di uva ed io vi parlerò proprio di questi ultimi.

Potrebbero interessarvi anche questi altri biscotti natalizi tradizionali:

Mostaccioli di Matera

  • 200 g di mandorle tostate
  • 75 g di cacao amaro
  • 75 g di cacao dolce
  • 70 g di zucchero semolato
  • 70 g di farina ( di fecola di mais per la versione senza glutine)
  • Un cucchiaino di cannella
  • 1 chiodo di garofano polverizzato
  • 1 tazzine di caffè
  • Vino bianco secco q.b.
  • Mostarda di uva o altra marmellata
  • 200 g di cioccolato fondente per la copertura

Come preparare questi deliziosi biscotti di Natale

Tostate le mandorle e frullatele grossolanamente con lo zucchero, versate il tutto in una ciotola. Aggiungete il cacao, la farina, la cannella e i chiodi di garifano pestati.

Versate il caffè caldo e mescolate con un cucchiaio. Aggiungete un po’ di vino, quel poco che serve per ottenere un impasto morbido che si possa stendere con il mattarello.

Per stendere l’impasto potete farlo tra due fogli di carta forno e una lieve spolverata di farina o amido di mais.

A questo punto potete tagliarli in questo modo a rombi alti circa mezzo centimetro. La foto non si riferisce a questa ricetta ma l’ho inserita per farvi vedere il procedimento. Questo mostacciolo, infatti in forno non lieviterà come quello che vedete nella foto in basso.

mostaccioli

oppure pote farli tondi e farcirli con la vostra marmellata preferita, io ho usato la mia mostarda di uva. Guardate il video per capire come fare. Tagliate due dischi, su uno mettete un cucchiaino di marmellata, adagiate sopra l’altro disco e sigillate i bordi.

Dopo aver dato forma ai vostri mostaccioli infornateli per 10 minuti a forno caldo a 180° C . Fateli raffreddare nella teglia e copriteli con il cioccolato fondente. Per avere un ottima copertura lucida conviene utilizzare un cioccolato di alta qualità per copertura che rispetto ad altri tipi di cioccolato è pù ricco di burro di cacao. 

Mentre i mostaccioli si raffreddano potete iniziare a sciogliere il cioccolato per la copertura. Io l’ho sciolto a bagnomaria ma potete farlo al microonde facendo molta attenzione per evitare che il cioccolato si bruci.

Sistemate sul piano di lavoro la carta da forno, indossate un guanto usa e getta, prendete un mostacciolo alla volta e immergete la parte superiore nel cioccolato fuso.
Appoggiate sulla carta forno i mostaccioli dalla base senza cioccolato e lasciateli asciugare completamente prima di riporli in un contenitore. 

Fonti e adeguamento della ricetta

Ho trovato questa ricetta sul sito Sapori Lucani ma anche sul libro La cucina della Basilicata di O. Cavalcanti. La prima fonte attribuisce a Matera la paternità della ricetta, mentre la seconda fonte la classifica genericamente come lucana.  Alla ricetta originale che prevedeva tutto cacao amaro io mi sono permessa di utilizzare metà dose di cacao amaro e metà di cacao dolce altrimenti il biscotto sarebbe venuto troppo amaro. La ricetta originale, inoltre non prevede l’uso del lievito che io ho aggiunto in minima quantità perché temevo che il biscotto venisse troppo duro. 

La versione ripiena la considero perfetta, il dolce della mostarda d’uva contrasta l’amaro della copertura del cioccolato fondente rendendo il biscotto molto più goloso.

mostaccioli ripieni

Articolo e Foto della ricetta: Copyright © 2020 Quella lucina nella cucina. Tutti i diritti riservati.
Seguimi sulla mia pagina facebook Quella lucina nella cucina. Mi trovi anche su Twitter, Pinterest, e Instagram
Se sei interessato alle ricette senza uova puoi iscriverti ai gruppo su facebook Dolci e salati senza uova oppure Quella lucina nella cucina intolleranze alimentari e benessere e non perdetevi i nostri video su intaricetteconesenza.





Summary
recipe image
Recipe Name
Ricetta mostaccioli ripieni
Author Name
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time
Average Rating
51star1star1star1star1star Based on 1 Review(s)
Tag

You Might also Like

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend