Type to search

Pasta con baccalà

Primi primi veloci Ricette lucane Ricette lucane salate

Pasta con baccalà

Share
pasta con baccalà

Pasta con baccalà: eccomi qui con l’articolo scritto per la rubrica L’Italia nel piatto. Per questo mese di Giugno il tema è “Cuciniamo il pesce”. La pasta al baccalà è un primo piatto di pesce della cucina lucana, precisamente della provincia di Matera.
Di solito questo piatto si prepara nei giorni di festa. È una ricetta molto gustosa e semplice da fare con spaghetti o vermicelli ma io ve la propongo con i troccoli di grano duro, la pasta al torchio per i venosini. Ora non vi resta che mettervi all’opera, procuratevi del baccalà dissalato, fate i troccoli o comprate gli spaghetti, prendete dei pomodori pelati, l’aglio, del prezzemolo e un peperoncino piccante e in pochi minuti otterrete un piatto eccezionale. Naturalmente se il piccante non vi piace potete anche non usarlo.

Se amate il baccalà, provate anche la versione con i ravioli.

Pasta con baccalà al pomodoro

Ingredienti per 2 persone

  • 240 di troccoli freschi o 180 g di spaghetti o vermicelli industriali
  • 400 g di baccalà
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Uno spicchio di aglio
  • 400 g di pelati
  • Un peperoncino piccante
  • Sale q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Semola rimacinata q.b.

Come preparare gli spaghetti al baccalà

Per preparare la pasta con baccalà  iniziate prima di tutto a friggere il baccalà.  Con un buon coltello tagliate il pesce in grossi pezzi togliendo la pelle, asciugatelo bene con della carta assorbente. Infarinatelo leggermente con della semola rimacinata e friggete i pezzi di baccalà in olio extravergine d’oliva. Appena il baccalà sarà pronto lasciatelo sgocciolare.

Versate in una padella antiaderente l’olio e fate rosolare l’aglio e il peperoncino. Aggiungete i pomodori, un po’ di sale e fate cuocere per una quindicina di minuti girando di tanto in tanto.

Aggiungete il baccalà precedentemente fritto e fate cuocere per una decina di minuti.

In una pentola lessate i troccoli  o gli spaghetti in abbondante acqua  salata, scolateli al dente e versateli nella padella con il sugo di baccalà, mantecate il tutto  e spolverate con prezzemolo tritato.

Pasta con baccalà al pomodoro

Possibili varianti degli spaghetti al baccalà con il pomodoro

Potete evitare la fase della frittura del baccalà tagliatelo a dadini e mettetelo in una padella con l’olio,  l’aglio e il peperoncino. Fate rosolare un po’ i dadini e unite i pomodori pelati e portare a cottura. Fate cuocere la pasta al dente, scolate bene e versate la pasta nella padella con il sugo. Spolverate con tanto prezzemolo e servite.

Tag
Lucia Antenori

Lucana di nascita, toscana di adozione. In cucina mi piace scoprire sapori antichi e sperimentarne di nuovi.

  • 1

You Might also Like

10 Commenti

  1. Se provassi a rifare la tua ricetta non lo so mica se resterebbe baccalà da mettere nel sugo! Me lo mangerei appena fritto.. che buono! Ottima questa pasta, che bel formato è un piatto molto appetitoso! E complimenti anche per la nuova grafica del blog, mi piace. Un abbraccio

    Rispondi
    1. E secondo te come ho fatto io! AHahahah

      Rispondi
  2. Una ricetta nelle mie corde, Lucia, mi piace moltissimo!

    Rispondi
  3. Come spesso accade la vicinanza delle regioni ci accomuna anche nelle ricette! Ottimo piattoi! Proverò la prossima volta a friggere il baccalà prima di metterlo nel sughetto! Sicuramente saporito!
    Un abbraccio

    Rispondi
  4. mi sembra di coglierne il profumo fino a qui!! bellissimo piatto, in qualsiasi variante 😉

    Rispondi
  5. Ricetta saporita e molto interessante! Il baccalà fritto nel sugo dev’essere una vera leccornia!
    Un abbraccio,
    Mary

    Rispondi
  6. Questo è il sugo della festa. Ricco e saporito.Non ci sono dubbi

    Rispondi
  7. Un super piatto, ricco di gusto, buonissimo!

    Rispondi

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.