Type to search

Antipasti Ricette salate senza glutine

Quiche gateau

Share
quiche gateau

La Quiche gateau che vi propongo non è altro che una torta di patate, ma non la solita torta. Un soffice involucro di patate a purea che nasconde un delizioso ripieno al tonno. Da diversi mesi o forse da più di un anno ho comprato un libro di torte salate di Luca Montersino, e ogni volta  che me lo sfoglio  mi riprometto di provare qualche ricetta.

Chi conosce e ama Luca Montersino sa benissimo che tra gli ingredienti che usa ce ne sono alcuni che sono difficilmente reperibili al supermercato, forse per questo motivo fino ad ora mi sono limitata a leggere le sue ricette e a non eseguirle.

Ma ora ho rotto il ghiaccio ed eccomi qui con una sua ricetta, una torta salata estiva, semplice da preparare e poi tanto buona.

L’unico ingrediente strano da usare è la gelatina kappa che io ho sostituito con la classica gelatina in polvere che si usa per fare le crostate dolci alla frutta.

Ottima per i celiaci poiché non contiene glutine, prevede solo il pangrattugiato da mettere nello stampo che si può omettere utilizzando carta da forno o semplicemente usando un pangrattato senza glutine.

Quiche gateau: torta di patate

Ingredienti

  • 20 g di pangrattato

Per la parte esterna

  • 750 g di patate
  • 50 g di burro
  • 75 g di parmigiano
  • 2 tuorli
  • 45 g di albume
  • sale e pepe q. b.

Per il ripieno

  • 120 g di tonno sott’olio
  • 20 g di acciughe sott’olio
  • 15 g di capperi
  • 20 g di prezzemolo
  • 1 g di origano secco

Per il composto da quiche

  • 10 g di uova intere
  • 20 g di tuorlo
  • 150 g di panna al 35% di materia grassa (io ho usato la panna fresca)
  • 150 g di latte intero
  • 3 g di sale e pepe

Per la finitura

  • 300 g di pomodori maturi
  • 20 g di capperi
  • 10 g di olive taggiasche
  • 5 g di prezzemolo
  • 150 g di gelatina kappa in soluzione (una bustina di tortagel della Paneangeli con 250 g di acqua)

Come preparare la quiche

Lessare le patate, sbucciarle e schiacciarle. Aggiungere alle patate ancora calde il burro, il parmiano,  uova, il sale e il pepe.

Imburrare uno stampo da 18 cm (io ne ho usato uno da 22 cm), e cospargerlo di pane grattato

Mettere il composto di patate in una sac à poche ( boccheta con un foro largo) e rivestire la base  e i bordi della teglia.

distribuire sullo strato di purea di patate il tonno e le acciughe sminuzzati, i capperi, il prezzemolo tritato e l’origano.

in una terrina miscelare le uova, la panna e il latte bolent

aggiungere sale e pepe e distribuirlo sul ripieno

cuocere in forno preriscaldato per circa 20 minuti (a me ce ne sono volui 30)

Per la finitura

  1. una volta che la torta sarà fredda, ricopirla con  una tartare di pomodori maturi privati di buccia e semi, capperi e olive taggiasche.
  2. gelatinare con la gelatina e guarnire con ciuffetti di prezzemolo

Per la gelatina ho messo in un pentolino l’acqua con una bustina di tortagel e ho seguito le istruzioni che sono sulla confezione, appena la gelatina sarà pronta farla intiepidire e metterla sulla quiche per terminare la decorazione. Appena la gelaina sarà raffredda copletamente conservare la torta in frigo.

 

 

Tag
Articolo precedente
Articolo successivo

You Might also Like

17 Commenti

  1. Ahppppppppperòòòòòòò che ricettina. Certo che merita!!!

    Rispondi
  2. Che bella questa ricetta!! Mi piace!! 😀

    Rispondi
  3. Sei genialeeeee

    Rispondi
  4. Deve essere squisita! 🙂 Complimentissimi 🙂

    Rispondi
  5. Ottima ricetta!!

    Rispondi
  6. Godurioso, complimenti!

    Rispondi
  7. wow interessante 😀

    Rispondi
  8. che ottima idea, me la spazzolerei subito

    Rispondi
  9. Oltre che stupenda deve essere anche super buona, bravissima Italia 😀

    Rispondi
  10. Complimenti da le amichette cuochette Blog

    Rispondi
  11. gnam…da provare 🙂

    Rispondi
  12. Complimenti è una torta salata da leccarsi i baffi!!

    Rispondi
  13. deve essere buonissima

    Rispondi
  14. Wow!! Ma che brava!! Una meraviglia!!

    Rispondi

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.