LOADING

Type to search

Finger food assortiti -Talent for Food

Antipasti stuzzichini

Finger food assortiti -Talent for Food

Share

Oggi vi voglio proporre una ricetta per realizzare dei finger food semplicissimi e molto gustosi da preparare come antipasto o per un’apericena in casa. Vi spiegherò come ottenere delle tartellette, alcune farcite con  mousse ai funghi porcini e al prosciutto e cipolline e robiola, altre con un mantecato di baccalà (stoccafisso);  biscottini salati con un ripieno di un formaggio erborinato e noci.

La ricetta nasce in occasione del Talent for Food 2018, un food contest organizzato da Assindustria Venetocentro, dedicato alle eccellenze della filiera agroalimentare del Veneto per valorizzare e reinterpretare le ricette della Cucina Veneta.

Sono state coinvolte quaranta food blogger, selezionate dall’Associazione Italiana Food Blogger (partner del progetto assieme a DIEFFE Accademia delle Professioni).

L’avventura è iniziata il giorno in cui ho ricevuto una Mistery Box  piena di prodotti offerti dalle ventiquattro aziende venete coinvolte nell’iniziativa. La sfida è quella di realizzare due ricette una salata ed una dolce, utilizzando minimo cinque ingredienti  per ognuna, più l’utilizzo di un prodotto della corte veneta. Avevo la possibilità di reinterpretare una ricetta della mia tradizione utilizzando prodotti veneti, ma ho preferito farmi guidare dall’istinto e capire come poter abbinare i vari ingredienti che avevo a portata di mano.

Così nascono i miei Finger food assortiti.

Finger food assortiti

Tempi di preparazione 60 minuti circa e 60 minuti in frigo prima di servire.

Dosi per circa 20 finger food

Ingredienti per la pasta frolla

Ingredinti per il ripieno

Per accompagnare  un  vino rosso Wildbacher “Col Sandago”

finger food variegatiCome preparare finger food assortiti

Per la pasta frolla: tartellette e biscottini

In un robot da cucina inserire le farine setacciate, il burro tagliato a pezzetti, le uova, il sale e il formaggio grattugiato. Lavorare gli ingredienti fino ad ottenere una consistenza granulosa. Mettere il composto su un piano di lavoro e compattare. Avvolgere l’impasto  nella pellicola trasparente e far riposare in frigo per 30 minuti.

Con due stampi tondi, uno più grande ed uno più piccolo tagliare dei dischi di pasta frolla di circa 3 millimetri di spessore. Disporre i dischi più grandi in uno stampo per tarlellette, se si usa uno stampo di silicone si evita di imburrarlo ed infarinarlo, mentre di dischi più piccoli su carta forno.Con i rebbi di una forchetta bucherellare la base delle tartellette.

Cuocere in forno statico a 180° per 15 minuti o fino a doratura.

Come preparare le mousse

In un frullatore mettere il prosciutto cotto e le cipolline, frullare finché si ottiene una polpa, aggiungere 100 g di stracchino e 50 g di ricotta, frullare fino ad ottenere una crema vellutata ma consistente, riporre in frigo.

Ripetere l’operazione con i funghi, 100 g di stracchino e 50 di ricotta, riporre in frigo anche quest’altra mousse.

Mettere le mousse in 2 sac à poche con beccuccio a stella, formare dei piccoli ciuffi all’interno della tartelletta di frolla e decorare mettendo il prezzemolo sulle tartellette ai funghi e dell’erba cipollina su quelli al prosciutto. Conservare qualche tartelletta anche per il baccalà mantecato.

Come preparare i biscottini

Spalmare su ogni dischetto del formaggio Blu 61, aggiungere le noci sminuzzate e chiudere i dischi a due a due.

Come preparare il baccalà mantecato

Mettere in una casseruola lo stoccafisso, ricoprilo con l’acqua e il latte e far cuocere, ma non troppo, lo stoccafisso deve potersi rompere a scaglie. Scolarlo, Togliere eventuali lische e la pelle e farlo raffreddare. Metterlo in un mortaio e batterlo, deve sminuzzarsi grossolanamente senza disfarsi troppo, aggiungere gradualmente a filo l’olio extravergine d’oliva e continuare a lavorarlo. Condirlo con prezzemolo tritato.

Lasciare riposare un’ora in frigorifero prima di servire.

Per saperne di più sui prodotti utilizzati

La farina 00 di Molino Rossetto 100% Grano Italiano, ottenuto dalla macinazione del grano tenero e dal successivo abburattaento. Ideale per ogni ricetta sia dolce che salata.

La farina di farro spelta bio della ditta Molino Rachello è una farina biologica , farro coltivato in zone agricole naturali, incontaminate, lontane da fonti d’inquinamento in cui si pratica un’agricoltura virtuosa, integrata ed ecosostenibile.

Il prosciutto cotto  Buongustaio Martelli nasce da un esclusivo utilizzo di cosce di Suino Pesante Padano. Prodotto sano e genuino senza glutine e senza dericati del latte, senza fosfati, amidi e proteine di soia. La carne tilizzata proviene da allevamenti selezionati e controllati dal Gruppo Martelli attraverso la propria filiera.

La cipolla bianca di Margherita IGP in agrodolce, dell’azienda Valbona. Coltivata al sud del Gargano, su terreni sabbiosi che conferiscono alla cipolla un sapore dolce, ed una consistenza tenera e croccante.

Lo stracchino nonno nanni della latteria Montello. Un formaggio fresco e senza conservanti, dalla consistenza cremosa e il gusto dolce.

I funghi porcini trifolati delis dell’azienda Serbosco, dal taglio medio piccolo ed immersi in una crema che li rende subito pronti ad essere gustati.

Il formaggio Blu 61 , della ditta Casearia Carpanedo, un formaggio che ha la capacità di stupire i palati più esigenti. Un elegante formaggio erborinato con un vino autoctono abbinato al Raboso Passito e accompagnato da pregiati cranberries in crosta.

Il  vino rosso Wildbacher “Col Sandago”, uno splendido rosso dal profumo intenso con sentori di frutti di bosco, erbe aromatiche e spezie dolci, dal gusto elegante e vigoroso.

Articolo e Foto: Copyright © 2018 Quella lucina nella cucina. Tutti i diritti riservati. Seguimi sulla mia pagina facebook Quella lucina nella cucina. Mi trovi anche su Twitter, Pinterest, Google+ e Instagram

 

2 Comments

  1. Lisa Fregosi 7 ottobre 2018

    Una versione di cicheti moderni meravigliosi

    Rispondi
    1. Lucia Antenori 8 ottobre 2018

      Grazie Lisa per aver lasciato un commento. Mi fa piacere che ti sia piaciuta la mia ricetta.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend