LOADING

Type to search

Peperoni cruschi e pomodori invernali

Antipasti Contorni Ricette lucane Ricette lucane salate ricette vegane stuzzichini

Peperoni cruschi e pomodori invernali

Share

Peperoni cruschi e pomodori invernali

peperoni creuschi e pomodorini inverali

Peperoni cruschi e pomodori invernali

 Peperoni cruschi e pomodori invernali fa  parte della mia tradizione lucana e precisamente venosina. Il piatto ha un sapore indescrivibilmente buono, ma per realizzarlo è necessario avere peperoni cruschi, cioé secchi e pomodori invernali. Quest’ultimo ingrediente è fondamentale per riprodurre il sapore originale della ricetta.

Ci sono due varianti, una realizzata con peperoni fritti e la seconda con peperoni abbrustoliti. In entrambe le preparazioni il peperone in cottura si gonfia e diventa molto croccante. La seconda versione, quella che vi propongo oggi, è più buona ma più calorica.

Per questa ricetta non è necessario indicare le quantità esatte degli ingredienti, ma è importante sapere che non se ne prepara tantissimo, un cucchiaio a commensale sarà sufficiente.

Oggi questo piatto può costituire un contorno, in passato, invece, era un piatto unico che i contadino portavano in campagna oppure consumato a cena.

Ingredienti per 2 persone

  • 2 peperoni cruschi
  • 10 pomodorini invernali
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Sale q.b.

Procedimento

Peperoni cruschi e pomodori invernali

 

Peperoni cruschi e pomodori invernali

Peperoni cruschi e pomodori invernali

Peperoni cruschi e pomodori invernali

  • Pulire i peperoni con un tovagliolo per eliminare eventuali tracce di polvere
  • Mettere l’olio in una padella
  • Appena l’olio sarà ben caldo mettere i peperoni privati dello stelo e dei semi e togliere dal fuoco la padella
  • con una forchetta girare i peperoni per farli cuocere da tutte le parti evitando che si brucino
  • I peperoni si gonfieranno
  • Metterli in un piatto separandoli dall’olio ed aspettare che si raffreddino, raffreddandosi i peperoni diventeranno più croccanti
  • Spezzettarli con le mani
  • Aggiungere i pomodorini tagliati a metà
  • Aggiungere il sale e l’olio di cottura
  • Mescolare con una forchetta e servirli

I Peperoni cruschi e pomodori invernali possono essere serviti su pane tostato come antipasto o stuzzichini. I colori, il profuno e il sapore vi conquisteranno. Se avete a disposizione tutti gli ingredienti vi basterà prepararne pochi, un cucchiaio a persona, quindi un peperone a persona.

peperoni creuschi e pomodorini inverali

 

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi anche su

Tags:

You Might also Like

13 Comments

  1. Ma daiiii io non li avevo mai sentiti!!! ottimi da mettere anche su una bruschetta!!! stupendissimi. Li adoro. Chissà che buoni!!!!
    Giusy di Blumirtillo

    Rispondi
  2. Menta e peperoncino 3 Gennaio 2016

    wow… che meraviglia!! Mai assaggiati, devono essere squisiti! Complimenti!! 🙂

    Rispondi
  3. giulia 4 Gennaio 2016

    bella ricetta! davvero particolare! 🙂

    Rispondi
  4. Lo scrigno del buongusto 4 Gennaio 2016

    ricetta interessante

    Rispondi
  5. che goduria per gli occhi

    Rispondi
  6. Aurora 4 Gennaio 2016

    Però…interessanti!!

    Rispondi
  7. francesca 5 Gennaio 2016

    Ricetta molto interessante

    Rispondi
  8. Manuela 6 Gennaio 2016

    Bellissima ricetta , assolutamente da provare !!!

    Rispondi
  9. Cinzia 6 Gennaio 2016

    Devono essere proprio buoni 😀

    Rispondi
  10. maria giordano 20 Gennaio 2016

    mmmmmmmmmh la mia passione!!!

    Rispondi
  11. ropa55 12 Febbraio 2016

    Uh mamma questa ricetta m’era fuggita, se trovo i cruschi la rifaccio

    Rispondi
  12. Erminia roxi 17 Marzo 2016

    Adoro i peperoni cruschi ! Brava

    Rispondi
  13. Elena Prugnoli 19 Novembre 2018

    conosco questi peperoni.. li ho acquistati a MAtera e me ne sono innamorata .. Ottimi come antipasto

    Rispondi

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend