Type to search

Torta di patate

Antipasti Collaborazioni Ricette lucane Ricette lucane salate Torte salate

Torta di patate

Share
torta di patate

La torta di patate e cipolle è una ricetta della tradizione lucana che io ho trasformato per renderla più moderna e fresca ispirandomi un po’ alla Quiche gateau di Montersino. Ottima da gustare come piatto unico, un secondo ma anche come antipasto.
Questa torta non è altro che uno sformato di patate e cipolle, realizzato con uno sfizioso e morbido involucro di patate che racchiude una stuzzicante e saporita farcitura a base di cipolle, capperi, pomodori, acciughe e olive. Il tutto ricoperto da una tartare di pomodoro fresco ed olive taggiasche.

olio turriLa torta di patate è la mia proposta salata per il Contest “A tavola con olio Turri“, organizzato dall’Associazione Italiana Food Blogger e dal Frantoio Turri.  Di solito per esaltare il sapore di un olio si pensa ad un piatto freddo ma un buon olio rende speciale anche una pietanza che prevede la cottura.

La ricetta è semplice, abbastanza veloce da preparare, con ingredienti facilmente reperibili. Ottima come secondo ma anche come proposta per arricchire un buffet.

Torta di patate

Ingredienti per 6 persone
Per la parte esterna

  • 700 g di patate
  • 100 ml di latte
  • 1 uovo medio
  • 100 g di pecorino grattugiato

Per il ripieno

  • 250 g di cipolle
  • 250 g di pomodori tondi maturi
  • 5 filetti di acciughe salate
  • Una decina di olive taggiasche snocciolate
  • 10 capperi dissalati
  • Un cucchiaino di aceto di vino bianco
  • 2 cucchiai da tavola di olio extra vergine d’oliva Turri
  • Pepe nero q. b
  • Sale fino q. b.

Per la copertura

  • Una decina di pomodorini
  • Qualche oliva
  • 150 g di gelatina kappa in soluzione (oppure una bustina di tortagel con 250 g di acqua)
  • Qualche foglia di basilico

Come preparare la Torta di patate e cipolle

Per preparare la torta di patate e cipolle prima di tutto mettete a cuocere le patate. Lavatele per bene e lessatele in abbondante acqua senza sbucciarle.

Intanto che le patate cuociono, mondate le cipolle, affetatele finemente e passatele in padella con olio e sale, a fine cottura completate con capperi spezzettati, acciughe dissalate e il cucchiaino di aceto e mescolate

Appena le patate saranno cotte scolatele e lasciatele raffreddare un po’ prima di sbucciarle. Schiacciatele con uno schiacciapatate ed aggiungete l’uovo, il formaggio, il sale, il pepe, il latte e mescolate il tutto.
Lavate i pomodori ed affettateli.

Come comporre lo sformato di patate

Foderate una tortiera del diametro di 20 cm con la carta da forno, spennellate l’interno con dell’olio e cospargete con pangrattato.
Riempite una sac à poche a bocchetta liscia con i due terzi della purea di patate e iniziate a formare la base della torta. Distribuite le cipolle con i capperi, le acciughe ed uno strato di pomodori.
Ricoprite con la purea di patate restante aiutandovi sempre con una sac a poche. Livellate delicatamente ed infornate a  forno preriscaldato a180° C , funzione statico, per 40 – 45 minuti. La torta di patate sarà pronta quando risulterà ben dorata.

Come decorare la torta salata

Mentre la torta salata si raffredda, preparate una tarta di pomodori maturi privati di buccia e semi ed olive taggiasche snocciolate.
Decorare la torta con la tartare e iniziate a preparare una gelatina con una bustina di tortagel e 250 ml di acqua, appena la gelatina avrà preso consistenza farla raffreddare per 3 minuti e versarla in modo uniforme sui pomodori e le olive. Guarnite con del basilico.

sformato di patate

Articolo e Foto della ricetta: Copyright © 2020 Quella lucina nella cucina. Tutti i diritti riservati.
Seguimi sulla mia pagina facebook Quella lucina nella cucina. Mi trovi anche su Twitter, Pinterest, e Instagram
Se sei interessato alle ricette senza uova puoi iscriverti al gruppo su facebook Dolci e salati senza

Articolo scritto in collaborazione con frantoio Turri

2 Commenti

  1. Antonella 22 Agosto 2020

    originale, invitante, bella.

    Rispondi
    1. Lucia Antenori 23 Agosto 2020

      Grazie Antonella!

      Rispondi

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend