Type to search

Lievitati Lievitati salati Ricette Bimby

Pane a lunga lievitazione

Share
pane a lunga lievitazione

Pane a lunga lievitazione, come panificare con il lievito di birra ottenendo un pane altrettanto buono a quello realizzato con pasta madre.




Non uso la pasta madre anche se io l’adoro. Ma per usarla al meglio è necessario, secondo la mia esperienza, panificare o fare dolci lievitati quotidianamente o almeno a giorni alterni. Io, purtroppo non ho tutto questo tempo, perciò panifico con il lievito di birra, che se usato bene dà risultati sorprendenti.

Pane a lunga lievitazione

Ingredienti per 800 g di pane

  • 300 g di farina 0
  • 300 g di farina forte
  • 330 g di acqua
  • 20 g di olio extravergine di oliva
  • 10 g di sale fino
  • 2 g di lievito disidratato
  • 5 grammi di zucchero

Procedimento per realizzare il pane a lunga lievitazione

  • sciogliere il lievito in un po’ di acqua e lo zucchero
  • aggiungere il tutto alla farina con l’olio e il sale
  • impastare aggiungendo gradualmente la restante acqua
  • lavorare l’impasto finché non risulterà liscio ma molto morbido

Procedimento come realizzare il pane a lunga lievitazione con il bimby

  • inserire tutti gli ingredienti nel boccale
  • impostare modalità spiga 3 minuti

Mettere l’impasto in una ciotola, tenerlo per un 30 minuti circa a temperatura ambiente, poi metterlo in frigo e lasciarlo lì a lievitare e maturare per circa 48 ore.

Il pane che vedete in foto l’ho impastato il venerdì alle 13,00 e fatto lievitare fino alle 14 della domenica.

Dopo il passaggio in frigo, lasciare l’impasto a temperatura ambiente finchè risulterà morbido e procedere con le pieghe per lavorarlo un po’, poi dargli la forma che più vi piace.

 Qui tutti i passaggi fotografati

pane a lunga lievitazione

Dopo aver dato la forma al pane, inciderlo con dei tagli obliqui e lasciare lievitare, questa volta ci vorrà pochissimo tempo, trenta minuti circa. Intanto accendere il forno alla massima temperatura (250° C).

Quando il forno arriva a temperatura mettere l’impasto nel forno sul ripiano più basso.

Aspettare che il pane inizi ad imbrunirsi ed abbassare la temperatura a 180°. I tempi di cottura possono variare dai 30 ai 40 minuti. Vi accorgerete che il pane sarà cotto da diversi elementi: dal colore, dal profumo, dal rumore sordo che sentirete bussando alla sua base.

Prima di mangiarlo farlo raffreddare perfettamente.Conservarlo in un sacchetto di carta. Il giorno dopo il pane sarà ancora buonissimo.

Articolo e Foto: Copyright © 2016 Quella lucina nella cucina. Tutti i diritti riservati. Seguimi sulla mia pagina facebook Quella lucina nella cucina. Mi trovi anche su Twitter, Pinterest, Google+ e Instagram

 

Articolo precedente
Articolo successivo

12 Commenti

  1. Il profumo e’ arrivato fin qui!!

    Rispondi
  2. Una ricetta eccellente, questo pane con una lievitazione cosi lunga sarà sicuramente buonissimo! Gran ricetta.. 😀

    Rispondi
  3. troppo buono questo pane!!!!

    Rispondi
  4. Io adoro panificare e ti copierò presto questo pane 😉

    Rispondi
  5. wow che profumo

    Rispondi
  6. gli darei un morso !!!:)

    Rispondi
  7. FANTASTICA LA TUA RICETTA

    Rispondi
  8. Nel caso non potessi aspettare 48h per la lievitazione, ma solo una 30entina, devo aumentare a 5gr il lievito o mantengo i 2gr ma fuori frigo?

    Rispondi
    1. Mantieni le dosi del lievito verrà bene comunque anche con 30 ore.

      Rispondi
  9. Buongiorno ,se lo faccio con pasta madre solida posso tenerla sempre 48 ore? E quando lievito devo mettere? grazie buona giornata 😘

    Rispondi
    1. Ciao Vincenza quando si usa il lievito madre in genere si mette il 20% del peso della farina, anche se vedo che molti ne mettono molto meno. Puoi provare a raggiungere le 48 ore, io con la pasta madre in genere non vado oltre le 12. Prava e fammi sapere.

      Rispondi

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.