LOADING

Type to search

Lampascioni fritti mollicati in agrodolce

Contorni Ricette lucane Ricette lucane salate

Lampascioni fritti mollicati in agrodolce

Share

La ricetta dei lampascioni fritti mollicati in agro dolce al mosto cotto fa parte della tradizione gastronomica di Francavilla. In questa zona della Basilicata i lampascioni vengono chiamati cipolline, quindi il titolo giusto della ricetta dovrebbe essere: Cipolline in agrodolce. I lampascioni spesso vengono chiamati cipolline sicuramente per la loro forma simile alla cipolla, in effetti entrambi sono dei bulbi, ma i lampascioni rispetto alle cipolle hanno un sapore amaro. La ricetta mi è stata data dalla signora Felicia di Francavilla, in occasione della mia rubrica Gastronomia lucana sulla rivista on line Francavillainforma.it.



Gli ingredienti utilizzati sono i lampascioni, la mollica di pane grattugiata, l’aceto, il mosto cotto  (vincotto) e lo zucchero.

Lampascioni fritti al mosto cotto

Rispetto alle varie preparazioni dei lampascioni che io conoscevo, questa ha un sapore completamente diverso grazie alla presenza del vincotto e dello zucchero che li rendono molto particolari smorzando molto il suo naturale sapore amarognolo. L’unico problema è che si rischia di mangiarne più del dovuto, ma attenzione a farlo perché i lampascioni tendono a gonfiare l’addome.

Lampascioni fritti mollicati in agrodolce al mosto cotto

Ingredienti per 2 persone

  • 16 lampascioni di media grandezza
  • 40 g di mollica di pane raffermo
  • 1 cucchiaio circa di farina
  • 2 cucchiai di aceto di vino
  • 2 cucchiai di mosto cotto (vincotto)
  • Un cucchiaino di zucchero
  • Olio extravergine d’oliva q. b.
  • Sale fini q. b.

lampascioni

Come preparare i lampascioni fritti mollicati in agrodolce al mosto cotto

lampascioni mollicati1.  Pulire i lampascioni come da foto, tagliando la base e sfogliandolo, cioé togliendo tutti gli strati più esterni e duri dei bulbi e la parte superiore. Sciacquarli ripetutamente per togliere la terra e tagliarli in quarti. Molti lasciano queste cipolline immerse in acqua per una notte, io non l’ho mai fatto e quando c’ho provato non ho trovato alcuna differenza di sapore.

lampascioni mollicati in agrodolce

2. Sbollentarli in acqua leggermente salata, scolarli per bene, farli raffreddare, infarinarli e friggerli in abbondante olio extravergine d’oliva  e preparare il condimento.

3. Sbriciolare  finemente la mollica di pane tra le mani, in un bicchiere versare l’aceto, il mosto cotto (vincotto) e lo zucchero e mescolare per bene.

4. In una pirofila di ceramica o di vetro mettere uno strato di mollica di pane ed uno di lampascioni fritti, ricoprire con altra mollica ed irrorare con il composto di aceto e mosto cotto, continuare gli strati fino ad esaurimento degli ingredienti.

Servire il piatto per accompagnare carni bollite.

Io non sono riuscita a sbriciolare per bene la mollica, perché il mio pane era fresco, quindi la mollica è rimasta sbriciolata grossolanamente.

lampascioni fritti in agrodolce

Articolo e Foto: Copyright © 2018 Quella lucina nella cucina. Tutti i diritti riservati. Seguimi sulla mia pagina facebook Quella lucina nella cucina. Mi trovi anche su Twitter, Pinterest, Google+ e Instagram

Se decidete di preparare i lampascioni vi consiglio di non mangiarne troppi perché creano aria nell’intestino, ma se non resistete alla loro bontà allora vi basterà assumere del carbone vegetale.



lampascioni fritti mollicati
focaccia con peperoni cruschi dolci
dolci lucani- le scorzette di Bernalda
dolci della sposa o sospiri
pasta al torchio ai fagioli e peperoni cruschi
Summary
recipe image
Recipe Name
Lampascioni fritti mollicati al mosto cotto
Author Name
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend