Type to search

Coniglio arrosto

Secondi secondi di carne

Coniglio arrosto

Share
coniglio ripieno arrosto

Il coniglio arrosto con ripieno senza uovo nasce dalla voglia di sperimentare e devo dire che il risultato mi è piaciuto tanto. Un coniglio morbidissimo e profumato. Quando ho deciso di mettermi all’opera il mio unico timore era quello che una volta cotto il coniglio, tagliandolo a fette,  si sarebbe sfaldato tutto insieme al suo ripieno, invece è rimasto compatto. Il trucco è quello di non tagliarlo caldo ma di farlo raffreddare a temperatura ambiente. Vi consiglio di servirlo ai vostri familiari con le patate arraganate!

L’ideale sarebbe preparare il coniglio arrosto la sera e proporlo il giorno dopo, i sapori si amalgameranno di più e il coniglio sarà ancora più buono.

coniglio ripieno arrosto

Coniglio arrosto con ripieno senza uova

Ingredienti per 5/6 persone

  • Un coniglio dissossato dal macellaio
  • 300 g circa di salsiccia
  • 2 cucchiaini di semi di finocchio
  • 1 spicchoi d’aglio ed una foglia di alloro
  • Insaporitore per arrosti io ho usato il mio sale aromatizzato
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • Mezzo bicchiere di vino rosato
  • Un bicchiere di brodo vegelale da usare all’occorrenza per non fare asciugare il coniglio.

Come preparare l’arrosto di coniglio al finocchio

Lavare accuratamente il coniglio con acqua e aceto, togliendo tutte le parti grasse.
Rosolare la salsiccia sbriciolata in un filo d’olio fino a completa cottura circa 5/10 minuti aggiungendo un cucchiaino raso di semi di finocchio..
Mettere il coniglio disossato su un piano di lavoro e posizionare  al centro per tutta la lunghezza del coniglio la salsiccia sbriciolata precedentemente soffritta. Arrotolare il coniglio racchiudendo bene il ripieno e con uno spago chiuderlo come si fa per l’arrosto.

Accendere il forno a 180° statico

Mentre il forno si riscalda rosolare il coniglio ripieno in una pentola larga sul gas con olio, lo spicchio di aglio in camicia leggermente schiacciato, una foglia di alloro  e il cucchiaino raso di semi di finocchio. Fatelo rosolare da tutte le parti, salarlo con l’insaporitore e spruzzarlo con il vino rosato.
Appena il coniglio risulterà ben rosolato. metterlo in una teglia con con il suo fondo di cottura e proseguire la cottura per almeno 20 minuti, Controllare che intanto il conisglio non si asciughi aggiungendo molto gradualmente il brodo vegetale nella quantitànecessaria.

Vi accorgerete che il coniglio sarà cotto infilando una forchetta. Togliere l’arrosto da forno e farlo raffreddare a temperatura ambiente, affettarlo e servirlo con il fondo di cottura accompagnato da insalata o da patate.

coniglio al forno

A casa di mia madre…

Il coniglio ripieno era rigorosamente  cotto nel sugo e non veniva disossato. Mia madre prendeva le interiora, le tagliava in piccoli pezzi e le soffriggeva, poi aggiungeva uova, formaggio, aglio, prezzemolo, pepe e sale. Metteva il ripieno nel coniglio e lo cuciva con filo per imbastire. Lo soffriiggeva in olio e cipolle affettate, toglieva la cipolla rosolata, salava il coniglio ed aggiungeva la salsa. E questa era il tipico coniglio al sugo della mia terra, la Basilicata. Il coniglio veniva servito per secondo e con il sugo si condivano orecchiette miste alla pasta al ferro oppure orecchiette e ravioli di ricotta.

 

Articolo e Foto: Copyright © 2018 Quella lucina nella cucina. Tutti i diritti riservati.Seguimi sulla mia pagina facebook Quella lucina nella cucina. Mi trovi anche su TwitterPinterest,  Google+ e Instagram

Summary
recipe image
Recipe Name
Coniglio arrosto
Author Name
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time
Previous Article
Next Article

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend