Type to search

Confettura ricetta base

conserve dolci Consigli in cucina marmellate e composte

Confettura ricetta base

Share
Confettura ricetta base

Confettura ricetta base: come realizzare confetture a regola d’arte

Sui libri e in rete si possono trovare tantissime ricette di confetture e marmellate. In questo articolo, invece, vi voglio proporre un metodo antico da me rivisitato ma perfetto per ottenere velocemente ottime confetture senza l’uso di pectina e riducendo i tempi di cottura per ottenere delle marmellate buone e coloratissime.

Prima di tutto dobbiamo distinguere la frutta in tre categorie: frutti in polpa, frutti sugosi e agrumi. Con gli agrumi si ricavano le marmellate e per queste si può utilizzare anche parte della buccia. Con i frutti in polpa ( mele, pere, albicocche, pesche, mele cotogne...) e sugosi ( fragole, le ciliegie, le amarene, frutti di bosco ecc..) si ottengono le confetture. In questo articolo escluderò le marmellate propriamente dette, per le quali dedicherò un articolo diverso.

Una particolarità di questo metodo è quello di non aggiungere lo zucchero alla frutta da subito, ma quello di realizzare uno sciroppo da aggiungere successivamente. La quantità di zucchero può variare, si parte dallo stesso peso della frutta cotta oppure meno. Mettere più zucchero permette di avere una confettura che si conserva  più a lungo ma altera il sapore e l’odore della frutta. Io preferisco usare il fruttosio in quantità pari al 50% del peso della frutta cotta. Se volete ridurre ulteriormente la quantità di zucchero è possibile, ma in questo caso è consigliabile far bollire i barattoli pieni di marmellata in un pentolone capiente.

Confettura ricetta base

 Primo step
  1. Frutta in polpa:  cuocere la frutta con un po’ di acqua finché si ammorbidisce. Per velocizzare si può utilizzare anche la pentola a pressione, se abbiamo solo frutta basteranno anche 5 minuti, se alla frutta si aggiunge qualche ortaggio, allora ci vorrà qualche minuto in più; Passare al setaccio la frutta.
  2. Frutti sugosi: cuocerli senza acqua finché si disfino
 Secondo step
  1. Pesare la frutta cotta e pesare lo zucchero prendendone la metà del peso della frutta
  2. Sciogliere lo zucchero in acqua (10% peso dello zucchero): in un pentolino mettere lo zucchero e l’acqua, mescolare in continuazione finché bollendo si ottiene uno sciroppo trasparente, ci vorranno pochissimi minuti
 Terzo step
  1. Aggiungere lo sciroppo di zucchero alla purea di frutta cotta e cuocere finché otterrete la consistenza giusta

 

Le confetture si possono realizzare con ogni tipo di frutta, verdure, ortaggi e fiori a cui si possono aggiungere semi oleosi o spezie. Da quando ho scoperto questo metodo mi sto divertendo a realizzare confetture sempre diverse. Mi piace aggiungere anche i semi di chia o l’agar agar se voglio ottenere consistenze più gelatinose anche  mettendo meno zucchero.

Spero che questo articolo “Confettura ricetta base” vi sia stato utile, io adoro questo metodo, mi dà ottimi risultati con poca fatica.

Può interessarti anche:

Se vuoi seguirmi sulla pagina facebook lasciami un like

 

 

Tag

1 Comment

  1. chantal 10 Settembre 2016

    Articolo molto interessante! Io preparo ogni anno confetture con la frutta del mio giardino! proverò sicuramente anche la tua ricetta!

    Rispondi

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend